I tipi di legno italiani per l’architettura e l’arredamento

Il legno è senza dubbio un materiale fondamentale per l’arredamento e l’architettura.
Infatti la maggior parte delle strutture e dei mobili, sono realizzati con esso.
Ma perché viene scelto proprio il legno?
Perché è un materiale resistente, robusto e naturale. Esattamente.
Ma il legno è anche un materiale nobile e proviene direttamente dalla terra, dalla natura, dagli alberi.
Il legno è casa nostra, ci fa sentire a casa, è sempre stato usato fin dall’antichità.
Ma di cosa vi parlerò oggi?
Dei tanti tipi di legno italiani che usiamo per l’architettura e l’arredamento.

PER COSA USIAMO IL LEGNO?

È l’arredamento principale delle case, lo troviamo in cucina, quindi mobili, ante, tavoli o ripiani, nei nostri salotti, quindi lo usiamo per librerie o scrivanie, lo troviamo nelle nostre camere, quindi nei nostri armadi e nei nostri letti o comodini, inoltre lo possiamo trovare anche nei pavimenti, porte e finestre.
Gli unici luoghi in cui è sconsigliato usare il legno, sono nel bagno, il terrazzo e il giardino. Perché è sconsigliato? Perché l’umidità, il vapore e le piogge, potrebbero danneggiare il nostro materiale.

I TIPI DI LEGNO USATI NELL’ ARCHITETTURA E ARREDAMENTO

Esistono davvero tanti tipi di legno, ma le differenze tra un legno e un altro sono l’essenze. In che senso l’essenze? La differenza sta nel tipo di albero, quindi la sua provenienza e dalla lavorazione che gli viene attribuita.
Ma da cosa è formato il legno?
Per il 50% da carbonio, per il 42% da ossigeno , per 6% da carbonio e per il 2% da minerali e azoto.
I legni si possono classificare in due tipologie: duri e teneri.
I legni duri sono ad esempio la quercia, il pero e il noce; i legni teneri invece sono ad esempio l’abete e il pioppo.
Ma che tipi di legno esistano?
Legno massello, legno lamellare, legno tamburato, legno impiallacciato, legno Mdf, legno laccato e legno nobiliato.
Ma vediamoli meglio nel dettaglio:

    • Legno massello: questo tipo di legno è detto anche ”legno massiccio”, è molto pregiato e costoso perché viene preso direttamente dal tronco dell’albero. Ha una grande robustezza e durevolezza. Ma in cosa viene utilizzato? Per le strutture mobili come ante o armadi.
    • Legno lamellare: questo tipo di legno è il più utilizzato nell’arredamento. Gli è stato attribuito questo nome perché è formato da lamelle di massello, ossia strati sottili del legno elencato in precedenza. Innanzitutto tutto il legno lamellare è meno costoso rispetto al legno massello ed ha una notevole resistenza al calore e umidità. È utilizzato per i piani di lavoro.
    • Legno tamburato: è un legno abbastanza costoso utilizzato per costruire arredi di qualità, mobili di ogni genere e porte. È molto pregiato per la sua leggerezza.
    • Legno impiallacciato: questo legno è costituito da un fondo in massello, la ”impiallacciatura” cos’è? È una tecnica usata anche nell’antichità per costruire mobili casalinghi. Viene utilizzato in particolare per ante, porte o basi per piani di lavoro. È un legno poco costoso.
    • Legno Mdf: per cosa sta Mdf? Sta per Medium density foberboard, ossia fibra di legno di media densità. Questo tipo di legno è ecologico perché viene prodotto utilizzato materiali di recupero senza tagliare nuovi alberi. Per cosa viene utilizzato? Per la costruzione di piani e ante.
    • Legno laccato: il tipo di legno che viene usato è il Mdf, che viene laccato da una lacca apposita che protegge e gli dà un aspetto estetico maggiore.
    • Legno nobiliato: È un pannello in Mdf, ricoperto con un materiale detto nobile che si divide in: nobiliato laminato e nobiliato melammico. Inoltre è un tipo di legno molto resistente al calore.

IL COLORE DEL LEGNO PER L’ARCHITETTURA E L’ARREDAMENTO

Prima di acquistare un mobile, un oggetto per la casa in legno o il parquet, vogliamo assicurarci del colore e varie caratteristiche estetiche.
La finitura che può avere il legno sono:

  • Lucido
  • Semi-lucido
  • Opaco

In ogni caso, esistono tanti tipi di colori, nodi o venature che può assumere il legno, tutto sta nella scelta di esso, e delle proprie preferenze.

Post recenti




Giulia Granati Written by:

Be First to Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.