Impressioni sui mondiali Brasile 2014

Sono appena iniziati i Mondiali di calcio di Brasile 2014, la competizione sportiva più seguita nel mondo. Nonostante le numerose proteste da parte dei cittadini brasiliani relative agli sprechi di denaro dovuti all’organizzazione della kermesse calcistica, la prima partita della competizione si è svolta senza subire intoppi. I padroni di casa hanno sconfitto a San Paolo, nella partita inaugurale, una buona Croazia, passata sorprendentemente in vantaggio a causa di uno sfortunato autogol di Marcelo. Dopo aver pareggiato grazie a un bel tiro da fuori area di Neymar, il calciatore simbolo della nazionale carioca, il Brasile è passato in vantaggio per via di un rigore molto dubbio concesso dall’arbitro giapponese Nishimura per un contatto in area avvenuto tra il croato Lovren e il brasiliano Fred.

A trasformare il penalty, con qualche difficoltà, è stato ancora Neymar. Nel finale è arrivato il 3 a 1 definitivo grazie a una prodezza di Oscari, fantasista del Chelsea. Il girone A vede quindi in testa il Brasile con tre punti, in attesa della partita odierna tra le altre due squadre del gruppo A, Messico e Camerun, prevista per le ore 18, che vedrà Giovani Dos Santos e Samuel Eto’o, ex compagni nel Barcellona, guidare i rispettivi attacchi, cercando di agguantare il favorito Brasile al comando della classifica.

Grande attesa per la prima partita del girone B, tra Spagna e Olanda, vero e proprio big match della prima giornata dei Mondiali. L’ultimo incontro in Coppa del Mondo tra le due squadre, è avvenuto durante la finale dei Mondiali sudafricani del 2010. A trionfare fu la Spagna grazie a un gol di Iniesta durante i tempi supplementari. Gli spagnoli hanno recuperato in extremis il centravanti Diego Costa, il quale fungerà da terminale offensivo davanti a Iniesta e David Silva. Gli olandesi rispondono con un attacco di classe ed esperienza formato da Robben e Van Persie, con Sneijder ad agire da trequartista.

novità sulle partite dei mondialiLa seconda partita del girone B vedrà scendere in campo Cile e Australia. Favorita la squadra sudamericana, la quale può contare su giocatori del calibro di Sanchez e di Vidal, con quest’ultimo ancora in forte dubbio: il centrocampista juventino, reduce da un’operazione al ginocchio, non è ancora al meglio e potrebbe essere risparmiato per essere schierato durante le prossime partite. Il calcio d’inizio è previsto per le ore 24 italiane.

Intanto buone notizie per i tifosi portoghesi: l’asso della nazionale lusitana Cristiano Ronaldo, fresco vincitore della Champions League con il Real Madrid, sembra aver smaltito i postumi dell’ultimo infortunio e si dice pronto a scendere in campo lunedì contro la Germania.
Sul versante azzurro, a un solo giorno dalla partita contro l’Inghilterra, l’infortunio di De Sciglio costringerà il Commissario Tecnico Prandelli a spostare Giorgio Chiellini a sinistra e schierare Paletta al centro della difesa, insieme allo juventino Barzagli. Confermatissimo il centrocampo a tre composto da De Rossi, Pirlo e Verratti, mentre in attacco Mario Balotelli sarà l’unica punta, con Marchisio e Candreva a supporto.

Post recenti




Giulia Granati Written by:

Comments are closed.