La storia della bundesliga

La formula

La Bundesliga è la massima divisione del calcio tedesco, costituita oggi da diciotto squadre che ci confrontano tra loro due volte l’anno (una volta nel girone d’antata e una volta nel girone di ritorno) in due gironi separati da un periodo di pausa durante i mesi invernali.

Nella Bundesliga ad ogni vittoria corrispondono tre punti, ad ogni pareggio un punto e per ogni sconfitta vengono assegnati zero punti. La squadra vincitrice della Bundesliga viene proclamata campione di Germania, e conquista il Meisterschale, iconico trofeo a forma di disco del peso di undici chili. Le ultime tre classificate di questo torneo retrocedono in lega due. La squadra che ha totalizzato più successi in questo torneo è il Bayern Monaco, che ha vinto il titolo ventitré volte, seguita dal Borussia Dortmund, vincitrice del titolo cinque volte.

Gli inizi, il periodo nazista e la grande guerra :

Durante i primi anni del 900, con la diffusione del calcio in Germania, cominciarono a prendere origine un pulviscolo di tornei regionali frammentati e sparsi un po’ in tutto il territorio tedesco, costituiti da squadre in cui militavano calciatori dilettanti. I vincitori di questi tornei si sfidavano poi tra di loro per ambire al titolo nazionale, in una formula condivisa da molte altre nazioni.

Con l’avvento del partito nazional-socialista, venne costituita la Reichliga una competizione in professionistica costituita da un unico girone e formato da un gruppo di squadre scelte (in teoria) tra le più meritevoli di ogni regione della Germania.

Dopo l’annessione dell’Austria, per alcuni anni, avvenne una fusione tra il campionato professionistico tedesco e quello austriaco, consentendo ad una squadra austriaca, il Rapid Vienna, di conquistare il titolo di campione di Germania. Questo campionato durò però pochissimi anni, in quanto dal 1943 al 45 il calcio professionistico tedesco terminò a causa della seconda guerra mondiale, che impedì il normale svolgimento degli eventi sportivi.
tante le squadre del campionato bundesliga

Il dopoguerra, la riunificazione della Germania e quella dei campionati :

Dopo la fine del secondo conflitto mondiale, la Germania fu divisa in quattro zone di influenza, sotto il controllo di USA, Francia, Inghilterra e Unione Sovietica. In ogni settore, fu organizzato un campionato di calcio professionistico a cui partecipavano tutte le migliori squadre di ogni settore. A partire dal 1963, i tre campionati delle zone francese, americana e inglese furono fuse in un unico grande torneo della Repubblica Federale Tedesca che prese il nome di Bundesliga, e uno della Repubblica Democratica Tedesca, con il nome di Oberliga.

Dopo la riunificazione della nazione, a seguito della caduta del muro di Berlino e dello sfaldamento della DDR, le due massime competizioni calcistiche tedesche rimasero divise fino al 1991, anno in cui avvenne la definitiva riunificazione in un unico campionato di nome Budesliga.

Dagli anni 90 ad oggi

Dagli anni novanta ad oggi, la Bundesliga ha avuto un unica, vera dominatrice, la squadra del Bayern Monaco, che si è aggiudicata del 12 tornei negli ultimi 25 anni. La seconda squadra più titolata è il Borussia Dortumund, che si è aggiudicata la massima competizione calcistica cinque volte in 25 anni. Queste due squadre, oltre che in Germania, si sono fatte conoscere pure all’estero grazie a diverse vittorie in Champions League.

 

Post recenti




Giulia Granati Written by:

Comments are closed.