Analizziamo la Pulizia criogenica: i vantaggi

La pulizia criogenica, altrimenti detta dry ice blasting, è un particolare tipo di tecnica usata generalmente in ambito industriale ed edilizio.
La sua capacità di igienizzazione ed assenza totale di resti di umidità rende questa procedura perfetta anche in ambito alimentare e per la pulizia di impianti elettrici.
Questo metodo offre grandi vantaggi su più fronti e dunque è sempre più diffuso.

Che cos’è la pulizia criogenica

Il dry ice blasting è un metodo che sfrutta l’anidride carbonica congelata a -78° in forma di pellet dal diametro di 3mm. Questa formulazione consente di rimuovere in profondità lo sporco dai macchinari evitando così di smontare le macchine.

Si tratta di un trattamento simile ma non uguale alla sabbiatura in quanto, a differenza di questa, non utilizza materiali abrasivi.
La pulizia con ghiaccio secco, oltre a non lasciare infatti residui, non fa uso di sostanze inquinanti come per esempio soda caustica, diluenti o anche solventi.

Come funziona la pulizia criogenica

La pulizia criogenica si basa su tre effetti:

  • Meccanico.
    Il pellet è soffiato ad alta pressione sulle incrostazioni che vengono quindi tolte. Tale operazione non lascia alcun danno, poichè priva di fattori abrasivi.
    Tutto ciò che rimarrà saranno i resti delle incrostazioni ormai rimosse.
  • Termico.
    La bassa temperatura del ghiaccio secco fa in modo che l’incrostazione diventi friabile. Questo ne permette la rimozione con estrema semplicità.
  • Sublimazione.
    Il contatto del ghiaccio secco con la superficie lo fa passare dallo stato solido a quello gassoso. Ciò che avviene attraverso questa fase della pulizia criogenica è una dilatazione del volume dell’anidride carbonica. Da qua ne seguirà l’effetto sull’incrostazione con la quale il pellet era venuto a contatto.
    Il valore aggiunto è dato dall’azione fungistatica e batteriostatica dell’anidride carbonica, garantendo così davvero ottimi risultati anche dal punto di vista igienico.
    La sublimazione abbatte anche l’umidità dell’ambiente eliminando quindi ogni traccia di acqua.

Quali sono i vantaggi della pulizia criogenica

La dry ice blasting presenta una grande varietà di aspetti positivi che la rendono nettamente superiore ad altre soluzioni.

  • La pulizia criogenica non fa uso di alcun agente inquinante, dunque può essere utilizzata anche in ambito alimentare, con grande vantaggio in generale per l’ambiente.
  • Dato che il ghiaccio secco si trasforma direttamente in anidride carbonica, l’ambiente di lavoro non subirà nessun tipo di conseguenze spiacevoli.
  • Contrariamente a quanto si possa pensare, il ghiaccio secco è un materiale perfettamente asciutto, quindi la sua applicazione è ottimale anche con presenza di elettricità.
  • Come precedentemente anticipato, la pulizia criogenica non rovina o danneggia la superficie trattata, in quanto non ha caratteristiche abrasive.
  • La possibilità di pulire i macchinari senza necessariamente smontarli evita l’interruzione della produzione per lunghi periodi, poichè spesso tale operazione può essere effettuata mentre questi sono in funzione.

Quali sono i campi di applicazione

Come affermato in precedenza, la pulizia criogenica ha ambiti di applicazione davvero vasti.

  • Il legno che ha sviluppato strati scuri superficiali a causa di umidità o intemperie ritroverà il suo splendore originario.
  • Elementi naturali come graniti, pietre, mattonelle ardesie e marmi verranno puliti alla perfezione.
  • L’arredo urbano perderà ogni traccia di smog. Allo stesso tempo anche elementi poco gradevoli come gomme da masticare, graffiti e scritte vandaliche verranno rimossi senza fatica e senza lasciare nell’aria alcun agente inquinante, nel pieno rispetto dell’ambiente.
  • Per le sue caratteristiche, il metodo dry ice blasting è perfetto anche su superfici delicate come mattoni antichi o vetri artistici.
  • La pulizia criogenica post incendio e post alluvione si rivela essenziale nel caso di edifici danneggiati.
    Muffa e fango, effetto di alluvioni, possono essere eliminati, così come fuliggine, cenere e carbone a seguito di un incendio.
    I costi nettamente inferiori rispetto ad altri sistemi di pulizia la rendono la scelta preferita anche dalle assicurazioni.

Grazie alle sue innumerevoli applicazioni, la totale assenza d’impatto sull’ambiente e l’unione tra potenza dell’effetto pulente e rispetto dei materiali, la pulizia criogenica è quindi senza dubbio la scelta più efficace per ottenere i massimi risultati nel minor tempo.

Post recenti




Giulia Granati Written by:

Comments are closed.