Faccette dentali: come avere un sorriso perfetto in modo rapido ed indolore

Il progresso tecnologico, nell’ambito dell’odontoiatria estetica, ha consentito la messa a punto di tecniche mini-invasive e non dolorose in grado di restituire al paziente un sorriso sano ed armonioso. Nel novero di questi trattamenti all’avanguardia rientrano le faccette dentali.

Faccette dentali: cosa sono e quanto durano

Conosciute anche come “faccette estetiche” o “veneers“, le faccette dentali sono dei sottili gusci in ceramica (o in altri materiali resistenti), i quali vengono apposti sui denti per rivestirli e per mascherare eventuali difetti di forma, colore e posizione di questi ultimi. Nello specifico, esistono 2 tipologie di faccette: le faccette indirette in ceramica o porcellana e lefaccette dirette di materiale composito. Le prime, realizzate artigianalmente, sono funzionali, esteticamente belle ed hanno una durata media di 10 anni. Le faccette in composito, invece, sono più economiche di quelle artigianali e durano mediamente 3 anni. L’applicazione di queste
placchette, aventi uno spessore di 0,003 mm, avviene tramite l’impiego di un apposito cemento che aderisce perfettamente alla superficie dentale. Il trattamento è assolutamente indolore e viene eseguito senza anestesia.

Quali sono i vantaggi derivanti dall’utilizzo di faccette dentali?

Immediati sono i risultati di questo trattamento (bastano 2 sedute) che assicura una dentatura bianca e lucida e un apprezzabile miglioramento nell’aspetto del volto. Tuttavia, i benefici regalati dalle faccette dentali non sono soltanto di natura estetica: grazie alla ritrovata armonia del proprio sorriso, il paziente è in grado di rafforzare la sicurezza di sè per affrontare con successo tutte le sfide del quotidiano. Ciò premesso, l’applicazione delle faccette estetiche si rivela di grande efficacia nella soluzione di diversi problemi, ovvero:

• macchie permanenti presenti sullo smalto e causate da coloranti, caffè, tè e tabacco;

• denti scheggiati, erosi, disallineati e non in armonia con la restante dentatura;

• eccessive spaziature tra i denti;

• lesioni provocate da parodontite.

Quanto costano le faccette dentali?

Il costo delle faccette dentali varia in relazione ad una serie di fattori quali il materiale di cui sono costituite, la qualità delle resine usate, il numero dei denti interessati, il motivo per cui ci si sottopone al trattamento, la regione in cui si esegue l’intervento e i prezzi applicati dai singoli professionisti. In ogni caso, le faccette in composito hanno un prezzo medio di 200€, mentre quelle artigianali possono costare anche più di 700€. Se si decide di ricorrere all’applicazione di faccette dentali, è sempre buona norma chiedere un parere al proprio odontoiatra di fiducia, il quale saprà consigliare il trattamento più adatto alle proprie necessità. Occhio alle soluzioni low-cost: il rischio è quello di ritrovarsi con faccette scadenti, poco brillanti o che si staccano dai denti prima di aver terminato il loro “fisiologico ciclo vitale”.

Post recenti




Giulia Granati Written by:

Comments are closed.