Grand Canyon, i percorsi da non perdere

Il Grand Canyon è sicuramente il parco naturale più famoso degli Stati Uniti. La gola scavata dal fiume Colorado si snoda come una lunga cicatrice che solca la terra rossa. Lungo oltre i 400 km e profondo più di 1,5 metri, può raggiungere una larghezza di quasi 30 km. Il suo fascino è indiscusso. Qui la potenza della natura si esprime ai massimi livelli, e se quello che cerchi è l’emozione primordiale del contatto con la vera libertà, prenditi anche una sola giornata, tanto basta per assaporarla, e siediti ad ammirare questo spettacolo. Il Gran Canyon può essere visitato anche in un solo giorno, ma per vivere senza fretta emozioni e suggestioni, puoi fare un programma dei percorsi più interessanti, ecco qualche suggerimento.

grand-canyon-stati-uniti

Come scegliere le escursioni

La prima, e più importante, discriminante nella scelta dei percorsi è senza alcun dubbio la tua forma fisica. All’interno del parco, infatti, ci sono percorsi che vanno da una difficoltà facile a estrema, quindi il consiglio è di scegliere non tanto in base alle meraviglie del posto (il Grand Canyon è tutto meraviglioso) quanto in base a un’attenta valutazione delle tue possibilità, oltre che del tempo che hai a disposizione. Se fai trekking abitualmente e sei allenato, allora potrai optare per il percorso o i percorsi che più ti ispirano, ma se abitualmente sei una persona sedentaria devi obbligatoriamente limitarti ai percorsi più agevoli, il parco non è uno scherzo è può nascondere delle insidie.

Qual è il periodo migliore per visitare il parco

Durante la stagione estiva le temperature possono arrivare anche a 40° rendendo davvero difficile la visita. A meno che tu non stia cercando delle prove estreme per metterti in gioco e una sfida con la natura, è preferibile optare per le stagioni intermedie, la primavera e l’autunno, dove le temperature sono più miti. Infatti, il territorio presenta un clima prettamente semi-desertico, con importanti escursioni tra il giorno e la notte, cosa da prendere in considerazione se decidi di trascorrere qualche giorno nel parco. Le differenze di clima dipendono anche da quale zona del Grand Canyon andrai a visitare, il North Rime ha un clima più rigido, infatti durante i mesi invernali resta chiuso. Il South Rime invece resta aperto e offre uno spettacolo impareggiabile sotto la neve.

grand-canyon-stati-uniti

I percorsi più affascinanti

Premesso che ogni angolo di questo straordinario parco è un inno alla bellezza della natura, ecco qualche percorso da scegliere in base alle tue possibilità.

Bright Angel Point, North Rime. Questo è un percorso abbastanza semplice, quindi adatto anche a chi non è avvezzo a fare escursioni di trekking. Lungo poco meno di un chilometro presenta un dislivello minimo, circa 200 metri, quindi non troverai grandi discese o sfiancanti salite. Come puoi notare si tratta di un percorso piuttosto breve che, se vorrai, potrai abbinare ad altri. Da qui potrai godere di un paesaggio meraviglioso, uno dei più belli dell’intero parco. Il sentiero è pavimentato, per cui facilmente accessibile anche a persone anziane e bambini.

Rim Trail, South Rime. Questo è sicuramente se non il sentiero più celebre, tra i più celebri del parco, certamente lo è del South Rime. La particolarità di questo percorso è che ti consente di sceglierne la durata, potrai quindi programmarlo in base alle tue condizioni fisiche e allo slancio del momento. Il percorso intero è lungo 20 km e ti permette di ammirare diversi panorami di spettacolare bellezza. 

Bright Angel Trail, South Rime. Questo è il percorso ideale se vuoi vedere da vicino le rive del fiume Colorado. Attenzione però, si tratta di un percorso difficoltoso o comunque riservato a chi ha un po’ di allenamento alle spalle e una buona condizione fisica. Inoltre non potrai raggiungere le rive del fiume in giornata, dovrai quindi fermarti in uno dei rifugi del parco lungo il percorso. Altra raccomandazione è quella di non farti tentare dall’idea di farti il bagno nel fiume, la balneazione nelle acque del Colorado è severamente proibita.

Cosa devo sapere

Innanzi tutto che ti occorre un abbigliamento idoneo alla stagione. Ovviamente ti servono delle buone scarpe da trekking e degli indumenti adatti. Porta sempre con te dell’acqua, soprattutto durante la stagione estiva, meglio non farti sorprendere dalla calura senza liquidi. Durante la stagione estiva le temperature possono diventare davvero alte, il consiglio è quello di riposare all’ombra durante le ore centrali della giornata e comunque di indossare un capellino e mettere una protezione a seconda del tuo fototipo di pelle. Porta con te anche dei cerotti e un kit di primo pronto soccorso, meglio essere organizzati, anche una lieve abrasione o una vescica devono essere curate se vorrai camminare senza fastidi. Organizzati con delle mappe, alcuni sentieri potrebbero non essere perfettamente segnalati.

Post recenti




Giulia Granati Written by:

Comments are closed.