Come rendere gli eventi aziendali memorabili e coinvolgenti

Se vuoi spostare l’attenzione del pubblico sul tuo brand uno dei metodi sicuramente più efficace è la realizzazione di eventi aziendali che possano coinvolgere emotivamente gli invitati.

Ovviamente, più l’evento sarà originale, più sarà adatto a fare la differenza e promuoverà in modo assolutamente incontrovertibile il tuo business.

In queste righe proveremo a fornirti alcune linee guida per una kickstart del tuo primo evento memorabile.

Tipologie di evento in relazione al target e in relazione al target audience.

Innanzitutto, devi scegliere il target dell’evento e a seconda della scelta la tipologia: vuoi promuovere un tema e / p un prodotto allora è meglio un congresso, se intendi promuovere un team allora funziona meglio una convention o un meeting. Il meeting puoi impiegarlo anche per fare il punto sui alcuni milestone conseguiti dall’azienda o decidere nuovi trend o nuovi obiettivi sia in termini di andamento che di prodotto.

Non ultima è la manifestazione no-profit che in genere ha alla base la raccolta fondi per associazioni: anche in questo caso, il ritorno d’immagine sarà dovuto al fatto che sotto l’egida della manifestazione, il brand della tua azienda viene messo in comunicazione con ciò che il marketing chiama target audience.

Non ultimo, si può organizzare un evento per il lancio di un nuovo prodotto o per promuovere una fusione societaria.

 

Strategie

 

Oltre il target, è necessario inizialmente scegliere una strategia finalizzata alla soddisfazione delle aspettative dell’audience, i vostri invitati.

L’organizzazione deve essere divertente ma al contempo molto curata e molto seria.

 

Budget

 

Dopo la pianificazione di una strategia, il target e il target audience, la tipologia di evento, è necessario elaborare un promemoria degli elementi da acquistare e di conseguenza predisporre un budget.

 

Formalizzazione e monitoring

 

Il fatto di predisporre tutti questi elementi in un piano consente di effettuare un monitoring di tutti gli elementi per avere un controllo reale sia delle fasi di realizzazione e sia di quanto effettivamente sia il costo aziendale dell’evento.

 

La sponsorizzazione

 

Dopo la valutazione dei costi, si può verificare se vi sono sponsor, sostegni pubblici che possono coprire in parte o in tutto le spese per l’allestimento dell’evento.

 

Event location

 

Per scegliere la location è necessario valutare lo spazio, il luogo d’interesse, barriera architettonica, i servizi in loco, tutto in base al target dell’evento e il target audience a cui l’evento sarà rivolto; è ovviamente opportuno fare dei sopralluoghi per capire se il posto è effettivamente adatto.

 

Il contesto

 

E’ necessario verificare che vi siano spazi per la socializzazione, per l’interazione tra il pubblico, eventualmente consultare un esperto che possa aiutare in tal senso.

 

Engagement

 

L’evento aziendale dev’essere sempre finalizzato al collegamento tra il brand e il target audience.

Nel caso di promozione di un prodotto o di una tipologia di servizio si genera ciò che viene definito engagement ovvero la capacità di un brand di correlarsi a stretto contatto con il cliente: nel caso di prodotti finanziari, questa strategia viene utilizzata dagli istituti di credito per il fenomeno della lead generation.

 

Partecipazione

 

Bisogna occuparsi sia che l’evento sia massimamente frequentato, attraverso promozioni, inviti e bisogna assicurarsi la partecipazione.

Una volta presenti gli invitati devono sentirsi a proprio agio; se la tipologia di evento è di tipo convention, congresso, è importante aumentare i momenti di pausa.

 

I suggerimenti sono stati presei dal sito www.eventiaziendaliroma.eu

Post recenti




Giulia Granati Written by:

Comments are closed.