Come trattare Mobili con tarli – Carlino Mobili Formia ci indica la soluzione

Il tarlo è il nemico dei mobili, sono degli insetti che vanno ad attaccare il legno, ma per essere più precisi sono le larve che per crescere si nutrono del legno. Il tarlo adulto durante il periodo di accoppiamento pratica un foro di uscita dal legno dove li la femmina deporrà le sue uova.

Ma come facciamo ad accorgerci se vi sono i tarli?

Capire se i vostri mobili sono invasi o meno dai tarli è molto semplice, basta osservare se vi sono dei piccoli fori e della polverina biancastra nei ripiani sottostanti. Sei i buchi presentano una polvere giallastra allora vuol dire che i tarli stanno mangiando il legno, se invece i buchi sono scuri vuol dire che i tarli non sono più attivi.

Eliminiamo definitivamente i tarli!

CarlinoArreda, azienda che si occupa da moltissimi anni della vendita di mobili a Formia in provincia di Latina, vi illustrerà come trattare i mobili invasi dai tarli.

Prima di iniziare a disinfettare la zona bisogna vedere se i tarli sono ancora attivi o meno, successivamente si può intervenire. Munitevi di un prodotto antitarlo e di cera d’api (questi prodotti potrete trovarli in qualsiasi supermercato).

Il prodotto antitarlo deve essere spennellato sulla parte interessata. Maggiore è lo spessore del mobile e maggior numero di volte dovrete ripetere il trattamento. Tra una passata e l’altra ricordate di aspettare che la soluzione si assorba, e di pulire con un batuffolo di cotone l’eccesso.

Un’altra soluzione è quella di iniettare direttamente la soluzione con una siringa all’interno dei buchi, in questo modo il prodotto farà effetto prima. Quando usate i prodotti anti tarlo ricordate sempre di mettere dei guanti e una mascherina e di farlo (se possibile) in luoghi arieggiati perché la soluzione antitarlo è molto nociva.

Sei i fori sul mobili sono molteplici rivolgersi a dei professionisti.

Un ultimo rimedio, meno pratico, consiste nel avvolgere l’interno mobile nel cellofan e spruzzarvi una grossa quantità d’insetticida all’interno e lasciare agire per qualche giorno.

Come ultima operazione, dopo aver scelto il rimedio più conveniente, bisogna ricoprire i buchi con della cera d’api e successivamente lucidare con del olio di gomito.

Rimedi naturali per eliminare i tarli

Un rimedio naturale per eliminare questi insetti è quello di miscelare l’olio di cedro giapponese mescolato con acqua e vodka, questo rimedio si è rilevato efficace.

Gli alleati naturali che riescono a tenere lontani i tarli sono la lavanda e l’eucalipto, l’aroma di queste due piante è sgradevole agli infestatori.

Post recenti




Giulia Granati Written by:

Comments are closed.