Consigli per le pulizie dei tappeti di casa

I tappeti sono da sempre uno degli elementi estetici più amati per la personalizzazione delle abitazioni.

Spesso i tappeti sono fatti con materiali particolarmente delicati, e la loro pulizia può trasformarsi in un vero dramma dagli esiti non proprio piacevoli.

Ecco quindi qualche consiglio ideale per pulire al meglio i tappeti di casa senza affidarsi a metodi esterni più costosi.

PRESTARE ATTENZIONE AL MATERIALE DEI TAPPETI

Il primo passo per un lavaggio adeguato dei propri tappeti è scegliere il prodotto adatto al tipo di materiale di cui sono fatti. E’ doveroso prestare attenzione, al fine di non danneggiare il tappeto.

Esistono diverse tipologie di tappeti:

  • Lana
  • Seta
  • Fibre naturali
  • Acrilici

COME PULIRE I TAPPETI

Prima di analizzare i processi di lavaggio consigliati da Floor Equipe per ciascun tipo di tappeto è necessario sottolineare una cosa: non cercate di aggirare i tempi di lavoro mettendo il tappeto in lavatrice, che in qualsiasi caso ne risulterebbe inutilmente danneggiato.

  • I tappeti di seta sono molto delicati e il metodo migliore per non danneggiarli è affidarsi alla scopa o aspirapolvere. In alternativa anche gli igienizzati spolverati con del bicarbonato possono risultare efficaci, a patto di lasciarlo agire per un ora e poi procedere con la rimozione con l’aiuto dell’aspirapolvere (sempre con mano delicata).
  • tappeti in fibre naturali sono probabilmente il materiale più semplice su cui lavorare durante la pulizia. Il metodo consigliato in questo caso è affidarsi alla combinazione “acqua e sapone” e poi lasciarli all’aria aperta ad asciugarli.
  • I tappeti acrilici possono essere puliti con una del bicarbonato, che dopo aver agito per un’ora circa, andrà aspirato.
  • I tappeti in lana sono molto delicati: prima di lavarli è necessario aspirare tutti i residui di polvere su di esso, per poi immergerli in una bacinella con acqua fredda e sapone. Mentre il tappetto è in ammollo utilizzate una spazzola con setole morbide per grattare via lo sporco, nel modo più delicato possibile.

LA RIMOZIONE DELLE MACCHIE

Oltre alla pulizia e il lavaggio, i tappetti soffrono anche di ricorrenti macchie, più ostiche da rimuovere rispetto alla polvere in accumulo.

Le macchie più tradizionali possono essere rimosse con facilità agendo con acqua calda e aceto spruzzato direttamente su di essa, utilizzando successivamente un tampone come carta assorbente.

Altro metodo altrettanto consigliato (e diffuso) per la rimozione delle macchie dai tappeti è il sapone di Marsiglia sciolto in acqua, accompagnato da un lavaggio a base di acqua e aceto.

Post recenti




Giulia Granati Written by:

Comments are closed.