Le mosse di mercato delle scuderie di seconda fascia della Formula 1

Mancano tre gare al mondiale di Formula 1 2016 e mentre in pista impazza il duello tra Rosberg ed Hamilton per il titolo mondiale, fuori continua ad imperversare il mercato piloti, ancora in grado di destare interesse nonostante i top-team per la prossima stagione abbiano da tempo delineato la propria line-up.

Se per quanto riguarda le scelte di Sauber e Monar bisognerà aspettare sicuramente la fine dell’attuale stagione di Formula 1, altri team di seconda fascia sono freneticamente in attività per formare la coppia di piloti per la prossima stagione o l’hanno già formata.

La McLaren ha scelto il sostituto di Button

La notizia risale al weekend di Monza, ma nel paddock se ne sta ancora parlando. La McLaren si è dovuta rassegnare a dire addio a Button, che ha deciso di chiudere la propria parabola agonistica e di appendere il casco al chiodo.

Per coprire il vuoto lasciato dall’esperto pilota inglese si è deciso di adottare una soluzione interna e di dare fiducia a Vandoorne, giovane pilota belga a cui Alonso nel corso della prossima stagione dovrà fare da chioccia.

La Williams deve scegliere il sostituto di Massa

Il ritiro di Massa dal circus della Formula 1 ha chiuso un’era, così come quello di Button. In casa Williams sembra certa la conferma di Vallteri Bottas per la prossima stagione di Formula 1, anche se il connazionale di Raikkonen nelle ultime settimane è sembrato dubbioso. mondiale di Formula 1 2016

Tramontata la possibilità di ingaggiare Button, che come detto ha deciso di ritirarsi, il posto di Massa potrebbe essere presa dal giovanissimo canadese Lance Stroll, il cui eventuale ingaggio confermerebbe la tendenza in atto da tempo che vuole l’esordio in Formula 1 sempre più precoce.

Il canadese è un prodotto della Driver Academy Ferrari e nelle ultime settimane il suo nome è quello che circola di più nel paddock come sostituto dell’esperto pilota brasiliano.

La Force India deve sostituire Hulkenberg

La Force India, la cui intenzione era quella di confermare entrambi i piloti per la prossima stagione si ritrova invece a dover fare i conti con l’addio di Hulkenberg, che ha deciso di sposare l’ambizioso progetto, almeno sulla carta, della Renault.

Il pilota tedesco ha firmato un biennale e quindi queste saranno le sue ultime tre gare con la Force India. Ora la scuderia deve ingaggiare qualcuno da affiancare al messicano Sergio Perez, che sicuramente nell prossimo campionato di Formula 1 sarà la prima guida. I nomi più gettonati sono quelli di Carlos Sainz Jr e Esteban Ocon, con quest’ultimo che è anche nella lista dei papabili della Renault.

La Renault riparte da Hulkenberg

La scuderia francese ha deciso di cambiare quella che è la propria line-up di piloti per la prossima stagione di Formula 1. Come detto, l’ingaggio di Hulkenberg è ormai ufficiale. Ora resta da decidere chi affiancargli.

Le possibilità che uno tra Palmer e Magnussen conservi il posto sono molto basse, ma questa opzione è sul tavolo. Risulta più probabile l’ingaggio di un pilota francese di prospettiva e in questo senso il nome di Ocon risulta essere quello più gettonato.

La Toro Rosso dovrebbe puntare sulla continuità

Chi non sembra destinata a cambiare la propria coppia di piloti è la Toro Rosso, la quale ha confermato il russo Kvyat. Tutti sperano che il russo possa finalmente ritrovarsi dopo lo shock della retrocessione in Toro Rosso decisa dalla Red Bull per fare spazio a Verstappen Jr. Suo compagno di squadra nella prossima annata di Formula 1 sarà quasi certamente ancora Carlos Sainz Jr.

Post recenti




Giulia Granati Written by:

Comments are closed.